Chi sono

Posted on

 

Ciao, sono una pellegrina. Cinque anni fa nel ho voluto mettermi alla prova, fare il cammino di Santiago de Compostela. Ho scelto il cammino francese perchè è quello più frequentato, considerando che non avevo un mese a disposizione,  ho deciso di camminare  gli ultimi 160 chilometri. Tra varie difficoltà sono arrivata alla meta.

Ho giurato a me stessa che non avrei mai più fatto una esperienza del genere, sebbene che è stata bellissima esperienza per quanto dura. L’anno dopo ero sulle Mesetas con le mie amiche.

 La Mesetas è un grande altopiano della Spagna, ci passa il cammino francese, attraversa da est a ovest tutta la Spagna, è stato un cammino incredibilmente affascinante,solo coltivazioni di grano e cereali a perdita d’occhio fino all’orizzonte.

Al contrario dell’altro cammino abbiamo trovato molto caldo. Ogni cammino c’e’ sempre una o più difficoltà, ma questo ti stimola a cercare il lato positivo anche quando è bene nascosto. 

Credevo che potevano bastare queste esperienze sul cammino

 

Invece no, sempre con le stesse amiche l’anno dopo eravamo in liguria. Solo una settimana per costeggiare da Camogli alle Cinque terre, sulla via della Costa.

 Parlando con altri pellegrini ho scoperto che il cammino crea dipendenza. Ebbene si, è faticoso ma indimenticabile. Nessun altra esperienza ti può regalare quello che il cammino ti dona.

Di conseguenza l’anno dopo eravamo a Porto, lungo il cammino Portoghese direzione Santiago. Ormai il nostro amore per i cammini era consolidato. Non c’è pioggia, sole e vento che tenga. Lo zaino si riempie sempre più di ricordi.

Ho voluto testare anche la via Francigena.

Non potendo farla tutta ho scelto di camminare da Lucca a Siena.

Magnifici vigneti del chianti, panorami mozzafiato, fino ad arrivare nel Lazio. Credo che sia l’unico modo per visitare e scoprire per bene un posto. Camminando e vivere ogni piccolo paese o borgo.

Perchè un blog? Perchè no? In questo spazio troverete chiacchiere, informazioni, basate sulla mia umile esperienza. Umile perchè  l’esperienza non è mai troppa. Vorrei che altri pellegrini come me arricchissero sempre di più con consigli, ricordi e frammenti del cammino.

 

Gianna

 

viandanzamania
Appena ti metti lo zaino sulle spalle, e percorri a piedi i cammini che i grandi della storia e Santi hanno fatto prima di te ti chiedi: perchè non l'ho fatto prima?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *