Per voi che cosa è il cammino?

Per voi che cosa è il cammino? Questa è una domanda che ha fatto Pietro Giove nei gruppi social dei pellegrini. Ovviamente ha scaturito una risposta tra i molti pellegrini che l’hanno letta.

Quasi tutte, no anzi tutte sono state positive, la fatica , le vesciche e tutti gli altri disagi sono stati dimenticati o accantonati e ognuno di noi ha dato la sua risposta.

Per voi che cos’è il cammino?

In molti hanno risposto: un esperienza fantastica, un viaggio dentro me stesso oppure il miglior modo per riscoprirsi. Un passo dopo l’altro fino alla meta cercando di stare bene con se stessi e con il mondo ha risposto Ivo noto pellegrino e Ospitaliere.

Tra le tantissime risposte c’è chi ha detto la sua …Una parentesi di vita dove riscopriamo quei valori che si sono persi nella quotidianità, dal semplice saluto ad un abbraccio, un sorriso ed infine ritrovarsi tutti intorno ad un piatto per conoscersi.

Ed ancora…

Non riuscivo a capire cosa mi fosse successo,ma quando finalmente raggiunsi Santiago, avevo raggiunto uno stato di grazia mai provato, una serenità interiore e una leggerezza d’animo fantastica. Durante il cammino affrontai uno scoramento improvviso e, con una forza interiore sconosciuta, lo superai, piansi in più di una occasione pensando alla vita trascorsa e mi liberai, passo dopo passo, di mille pensieri. Alla fine capii che per me il cammino ha significato ripercorrere la mia vita pensando agli errori commessi, riappacificandomi alla fine con la mia anima.

Roberta scrive, Gioia, aiuto, condivisione e tanto, tanto altro. Tutto in equilibrio con sé stessi. E una pellegrina ha aggiunto… Anch’io provo gioia, tranquillità nonostante la fatica. È vedere posti che ti rimangono per sempre nel cuore, posti che puoi vedere solo se fai dei cammini. La somma di tutto questo è per me Libertà.

C’è chi ha scritto È un insieme di emozioni che ti ricordano che sei viva, che sei importante per te stessa e che sei tu stessa padrone della propria vita. La cosa più bella che abbia mai fatto , la lezione di vita che piú ho imparato, i compagni di viaggio che non scorderò mai  

I pellegrini bella gente

Andare a scoprire luoghi e persone rimanendo incantati davanti anche alle piccole cose e dopo un cammino si ritorna inevitabilmente diversi e nulla sarà più come prima . È togliere i pesi, camminare e scoprire che in ogni passo Qualcuno mi tiene per mano, è ascoltare il mio profondo, connesso a ciò che sta fuori. È sentire i bisogni del mio corpo e della mia anima. È stare in pace.

Raggiungere un obiettivo con fatica, camminando con tutte le tribolazioni che abbiamo e camminare lasciando cadere tutte quelle zavorre che non ci fanno volare. Il cammino ha un valore mistico, dalla profondità interiore spirituale a quella conoscitiva, dall’impegno del duro cammino alla gioia di dire.. “ce lo fatta”!

Per me è un sogno, il posto delle stelle, dove il cuore e l’anima s’ incontrano e la mente tace. E ancora … Si parte con delle idee ben chiare, ma ci si ritrova a Santiago con tutt’altra idea. Il cammino serve a far chiarezza su noi stessi e su ciò che importante.

Ci sarebbero da scrivere tante altre risposte magnifiche, geniali, solidali, equilibrate, intelligenti che sono state scritte. L’importante è che abbiamo capito molto bene cosa è il cammino.


2 Comments on “Per voi che cosa è il cammino?

  1. VORREI AGGIUNGERE UN COMMENTO DI UN PELLEGRINO CHE A ME E’ PIACIUTO TANTISSIMO “IL CAMMINO E’ UN OSPEDALE PSICHIATRICO LUNGO OTTOCENTO CHILOMETRI”

    • Grande Pietro, il pellegrino ha veramente ragione. Ultreya!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *